La nuova “Traversetolo6”

Inaugurata a Neviano degli Arduini l’ “ammiraglia del cinquantenario

Domenica 19 maggio è stata festa grande per la comunità nevianese, che neppure il maltempo è riuscito a rovinare, visto l’accoglienza e il calore con il quale ha accolto la “Croce Azzurra” per l’inaugurazione di una nuova ambulanza.

Nella scelta del Consiglio Direttivo di svolgere a Neviano Arduini questa significativa cerimonia c’è tutto l’affetto e riconoscenza per i volontari che, residenti nel vicino Comune, svolgono regolarmente turni di servizio presso la sede dell’Associazione a Traversetolo, come pure la considerazione per le Associazioni, Circoli e Imprese che sostengono e supportano le sue iniziative.

L’Associazione, sorta cinquant’anni fa per portare soccorso ai cittadini del Comune di Traversetolo, ha ben presto varcato i confini del Comune, ponendosi al servizio delle popolazioni dei Comuni di Montechiarugolo e di Neviano degli Arduini, anche nella parte alta di quest’ultimo Comune sino alla nascita della Delegazione di Scurano della Croce Rossa Italiana nel 1975, grazie alla cui preziosa presenza sono stati ridefiniti i territori di competenza e copertura.

Tra i Volontari più anziani di servizio della “Croce Azzurra” c’è chi ricorda ancora le notti d’inverno passate in bianco, con tempo da lupi, per raggiungere case sparse nelle lontane frazioni dell’alto nevianese per trasportare a Parma ammalati, con ambulanze non paragonabili ai moderni mezzi. Quanto tempo è passato da quegli anni, quante cose sono cambiate, ma immutato è rimasto lo spirito di solidarietà che anima l’attività della “Croce Azzurra”.

Proprio con questo spirito l’Associazione ha voluto rendere omaggio al lavoro gratuito e generoso dei Volontari del nevianese che negli anni sono scomparsi, con la celebrazione della S.Messa ufficiata da Don Filippo Zappettini che, nell’appassionata omelia, ha sottolineato l’attualità del comandamento nuovo che Gesù ci ha dato: “Come io ho amato Voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri”.

Prima della celebrazione nella chiesa parrocchiale, ha avuto luogo nella piazza del municipio, il taglio del nastro per l’inaugurazione della nuova ambulanza, alla presenza di un folto numero di volontari, delle rappresentanze delle altre Associazioni e Circoli del territorio nonché del Maresciallo Achille Sacchelli Comandante della Stazione dei Carabinieri, del Sindaco di Neviano Alessandro Garbasi, della Vicesindaco Raffaella Devincenzi e del Presidente Alex Uccelli con i consiglieri e responsabili dell’Associazione.

Negli interventi ufficiali del Sindaco e dei presidenti dell’Avis Andrea Ugolotti e della Pro Loco Daniela Mazza è stato posto in risalto il ruolo del volontariato nella vita quotidiana della comunità quale stimolo per la condivisione di valori e azioni concrete di solidarietà e di mutuo aiuto.

Alex Uccelli dopo aver ringraziato l’Amministrazione Comunale, l’Avis e la Pro Loco per il sostegno che offrono alle iniziative della “Croce Azzurra” ha ricordato l’impegno profuso dall’Associazione anche nel campo della Protezione Civile, i cui volontari sono stati più volte chiamati ad operare nel nevianese per emergenze connesse alle condizioni meteo avverse e ricerca persone disperse.

Il presidente ha infine presentato alla comunità l’attivazione, per il secondo anno, del distaccamento di Neviano Arduini per il servizio pronto intervento in emergenza-urgenza nei giorni prefestivi e festivi del periodo estivo, grazie alla sensibilità della locale Sezione Avis, presso la cui sede i volontari troveranno ospitalità.

Alex Uccelli ha concluso il suo intervento ricordando che l’operatività del distaccamento avverrà nel rispetto della copertura territoriale e relative competenze previste dalla Centrale Operativa 118 “Emlia Ovest” che coordina gli interventi, nello spirito di collaborazione con la Croce Rossa di Scurano e la Pubblica Assistenza di Langhirano.

A ricordo della bella e sentita cerimonia il presidente ha donato all’Amministrazione Comunale, all’Avis, Pro Loco e Parrocchia di Neviano una pregevole tela di un acquerello dell’artista Mario Bertolini raffigurante un’ambulanza dinnanzi al palazzo municipale e la sede dell’Avis. La mattinata si è conclusa con un raffinato e gustoso buffet presso il salone parrocchiale offerto dalla Pro Loco.